Fango in faccia e rodimenti di culo

image

Quanti ricordano come, verso i dieci anni, l’allenatore della squadretta dove giocavano i tuoi amici scelse il loro ruolo? Io sì.

Accadde così: serviva un portiere, a turno si metteva in porta un malcapitato e lo si prendeva a pallonate. Tutti insieme in un orgiastico diluvio di palloni scuciti. Io ne presi una in più degli altri, fui designato portiere, non cambiai mai ruolo.
continua a leggere