Walter Mitty: disgustotrama

Bentornato. Lo dico a me stesso perché ‘sto blog è più riservato di uno quei diari con il lucchetto che andava di moda un po’ di tempo fa, propedeutico per imberbi scassinatori nel trovare la propria professione.
Comunque sono preso da altro e sinceramente questa esperienza mi fa pensare che, nel caso in cui non riesca a mantenermi con la mia proverbiale simpatia, mantenere un blog in futuro sarà un’impresa di quelle che sarebbe meglio abbandonare subito. Ma tant’è mi è venuto lo spunto per un post e quindi via.

Qualche giorno fa un amico mi ha fatto una domanda: qual è il film più brutto che hai visto recentemente, PAGANDO? Pagare è l’obolo necessario per essere preso in considerazione in qualunque giudizio, ché è facile per tutti fare lo Yotobi (qui uno che non ha la stessa faccia da cazzo,  di diverso tipo diciamo) e farci dei soldi  guardando film brutti scaricati via torrent senza la punizione divina di pagare 2 pinte per 2 ore di merda sparata in faccia. È come giocare a poker senza scommetterci i soldi dell’affitto o il buon nome di tua sorella. Troppo facile.

continua a leggere

Annunci

Tempesta di squali

sharknado29f-2-web

Mio nonno mi raccontava la storia di un leone. Durante non so quale avventura in un paesello africano dove naturalmente lui non era mai stato d’un tratto si palesa a mio nonno un felino enorme, incazzoso e affamato. A questo punto io ero già pisciato sotto di paura e lui da maestro rapsodo rincarava la dose, lo stronzo. Infatti dopo una battaglia estenuante che si sarebbe risolta ai punti in un incontro tra gentiluomini, per una disattenzione il mio avo stava per capitolare (cosa che avrebbe reso difficile l’esistenza di questo blog) sotto le fauci di Mufasa, a questo punto però con un fiero colpo di reni il mio progenitore ficca lesto lesto un braccio dentro il leone fino alla coda e con un possente gesto a stantuffo lo rivolta come un calzino, letteralmente. 45 minuti di applausi e io che faccio l’elicottero col pisello in segno di giubilo e virile approvazione. Non so quante volta sia stata ripetuta questa vicenda in salse leggermente diverse, ma fino ai 6 anni ero sempre terrorizzato da questa favola.

continua a leggere