There’s an app fot that

Parliamo un po’ di telefoni.
Tutti ne abbiamo uno, pochi ne conoscono il potenziale e moltissimi, data la soverchiante quantità di software, non hanno la voglia di scoprire il vero potenziale di questi dispositivi.
Inoltre poter ricevere foto di minorenni zoccole su WhatsApp non è la funzione più innovativa che uno smartphone può offrire e non rende sicuramente giustizia ai soldi spesi dai vostri genitori per educarvi.

Ho deciso pertanto di scrivere una serie di post concentrandomi sull’analisi delle applicazioni che uso tutti i giorni,  senza troppe pretese di completezza ovviamente. Magari si rivelerà un’operazione utile, magari rimarrà un diario di cosa usassi e di come mi sentissi smart nel 2015, facendomi sorridere benevolmente dall’alto del mio impianto oculare cyberpunk.

Modalità: Mi concentrerò per ora su Android, una versione iOS lato iPad arriverà prima o poi e scriverò un post per macrogruppo, per evitare lunghezze esagerate, ché Tolstòj andava di moda 150 anni fa.

continua a leggere

Annunci